Violenza sulle donne, follia dell'uomo che ha perduto un ruolo sociale.

Quanto sta accadendo nella società odierna e che la cronaca sta evidenziando con sempre maggiore frequenza, obbliga qualsiasi studioso del comportamento umano e delle dinamiche relazionali a riflettere e sottolineare alcuni aspetti che possano in qualche modo aiutare ad interpretare gesti sconsiderati.

Dall’analisi delle azioni violente è necessario partire per un intervento repressivo e giudiziario, ma prima che una devastante bomba possa esser detonata ed esplodere nelle mani di chi non merita affatto una gratuita sofferenza, proviamo a comprendere cosa sta succedendo. Domandiamoci, innanzitutto, cosa stia accadendo nell’essere umano di sesso maschile. La prima riflessione è legata ad una duplice immagine dell’uomo di oggi. Un “uomo bloccato” ed un “uomo senza confini”..

***

Molto interessante l'analisi del fenomeno che ci propone il dott. Domenico G. Bozza, sul sito Vitachenasce.org, e del quale vi invitiamo a leggere il proseguio per capire meglio da dove nascono questi sentimenti che muovono le azioni di quegli "uomini che odiano le donne".
E poi parliamone insieme.

La Redazione di Mammeonline

 

Ritratto di Redazione

Posted by Redazione

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina